Monica Guerritore, grande personalità del teatro italiano, è un’attrice di teatro, cinema e televisione.
È romana, ma ha origini campane e calabresi, palmesi per la precisione, essendo la mamma nata nella cittadina sulla costa viola. Ha alcuni ricordi estivi molto belli legati a Palmi (RC) e alla sua infanzia, il nonno Francesco Pentimalli, un medico conosciuto anche a livello internazionale.

Dalla pagina Facebook di Monica Guerritore

Sento a OttoeMezzo Nicola Gratteri parlare di medici straordinari, che partiti da un paesino della Calabria diventarono luminari della medicina …e mi viene in mente mio nonno: Francesco Pentimalli.
Nato a Palmi da una famiglia poverissima studia a Napoli e viene invitato in Germania . Intuisce che l’infiammazione può evolvere in sarcomi.( sarcoma del pollo). Crea il Regina Elena a Roma , il primo Istituto di ricerca sul cancro e lo dirige.
Unico oncologo europeo ad essere chiamato al capezzale di Evita Peron malata di leucemia.
Ancora oggi a Palmi fanno un gesto di saluto passando davanti alla sua casa… curava gratis tutti i suoi compaesani. Era mio nonno ed era calabrese.”

La Guerritore porta un pezzo di Calabria nel cuore ed è tornata spesso e volentieri anche per motivi lavorativi.

Testimonial della Fondazione Veronesi e del FAI, ha avuto e vinto un tumore al seno nel 2006. Per Mondadori ha pubblicato l’autobiografia La forza del cuore (2006).